CICCHE

















Stretti in una morsa di apatia, i due rimasero a bordo piscina a fumare ed a inventarsi la giornata. Nonostante il caldo e l'acqua brillantissima che prometteva refrigerio, restarono immobili sotto l'ombrellone, perché anche l'idea di un tuffo sembrava un qualcosa di troppo faticoso. Riuscivano a tollerare soltanto quel meccanico movimento delle braccia, per afferrare il pacchetto sul tavolo, estrarre lentamente una sigaretta dal filtro arancione ed accenderla con profonde boccate. Parlarono di progetti, di intenti, di recenti trascorsi, enfatizzando il tutto con espressioni estive, tipo “caramellarsi al sole” oppure “rovinarsi di tequila bum”. La conversazione s'interrompeva di colpo ogni volta che una ragazza in bikini passava davanti al loro ombrellone. Dopo averla scrutata da capo a piedi, se ne venivano fuori con alcuni commenti poco garbati sulla cellulite o su altri piccoli difetti, vantandosi reciprocamente dei propri gusti raffinati. Ogni tanto, con enorme sforzo, uno dei due si alzava per andare al bar a prendere una birretta o un campari soda. La bevuta accompagnava sistematicamente una nuova cicca.
Fu un ragazzino di dieci anni di nome Francesco, che a scuola tutti chiamavano “Bomba” per la sua massiccia corporatura dovuta a una poco salutare dieta di patatine e gelati confezionati, a movimentare la giornata dei due accaniti fumatori. Gettandosi dal trampolino con l'intento di esibirsi in una capriola, si schiantò di schiena sulla superficie dell'acqua provocando un'onda anomala che ricadde sui due. Le sigarette si spensero, il portacenere si colmò d'acqua e dal bancone del bar si alzarono alcune risate femminili. Ai due non rimase altro da fare che raccattare i loro asciugamani bagnati e defilarsi verso le docce.

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Like This!

Commenti

Post popolari in questo blog

HOLIDAY INN

UNA PASSIONALE ESPERIENZA CIBERNETICA

RITUALE NEL FIUME